Il pattinaggio di figura è uno sport invernale che viene praticato individualmente, in coppia oppure in squadra. Lo scopo è eseguire esercizi il più possibile complessi componendo passi, salti, trottole e figure in modo armonioso, scivolando sul ghiaccio con i pattini ai piedi e muovendosi a ritmo di musica. Le discipline olimpiche di pattinaggio sono quattro: maschile, individuale femminile, coppia di danza e coppia di artistico.

Trai vari talenti italiani di pattinaggio artistico, abbiamo Nicole, che ha rappresentato il nostro Paese ai Giochi Olimpici di Soči 2014 e di Pyeongchang 2018. Gareggia nel concorso a coppie, insieme a Matteo Guarise. Conosciamola insieme.

Ciao, mi chiamo Nicole Della Monica e sono una pattinatrice su ghiaccio da che ne ho ricordo.
All’età di 17 anni sono passata dal singolo alla coppia e per potermi allenare la mattina ho dovuto sospendere gli studi superiori che però ho finito a 21 anni quando per un intero anno ho smesso di allenarmi e gareggiare.
Non ho mai intrapreso l’università perché i percorsi di studio che avrei voluto fare pretendevano l’obbligo di frequenza e io non ne avevo la possibilità.
Dopo la prima olimpiade del 2010 ho ottenuto tramite un corso il brevetto di allenatrice e ho iniziato a insegnare ai bambini.
Un anno e mezzo fa invece abbiamo avuto la fortuna di essere arruolati in Polizia di Stato nel gruppo sportivo delle Fiamme Oro e quindi ad oggi il mio sport è a tutti gli effetti il mio lavoro.

Il mio successo più grande non è stata una vittoria, bensì uno storico 5° posto ai mondiali del 2018 in casa a Milano in cui abbiamo espresso il massimo e regalato al pubblico italiano una gara indimenticabile.
A livello di crescita ogni gara aggiunge un mattoncino per la nostra costruzione e ogni volta l’esperienza è grande e ci regala emozioni forti.
Si cresce continuamente e finché ci sarà margine noi andremo avanti.

Mi piace utilizzare i social per raccontare di me e di noi, per condividere con i fan le fatiche di tutti i giorni, le gioie e anche i dolori perché non c’è solo la gara, noi non siamo solo atleti, ma siamo soprattutto persone come tutte le altre a cui piace rapportarsi con i nostri sostenitori ai quali sembra sempre strano che noi rispondiamo. Ma è questo il bello di questi canali, ti permettono di raggiungere molte persone con effetto immediato e loro seguono molto ciò che facciamo, diciamo o utilizziamo.
Per questo motivo ho deciso di utilizzare nello specifico Instagram per diffondere un messaggio per me molto importante che è quello dell’ecosostenibilità e quindi ho iniziato a condividere ogni giorno un qualcosa relativo all’argomento, come piccoli consigli per ridurre lo spreco della plastica monouso o anche la mia esperienza in quel campo. Per me è un progetto importantissimo e sono felice di vedere che in molti mi rispondono con ulteriori consigli e accorgimenti!

Qui

 

Sei uno sportivo e vuoi farti intervistare? Scrivici -> info@mydigitalsport.com