Atletica leggera: Francesco Maurello

Correre, lanciare, inseguire… gesti legati alla sopravvivenza che l’uomo compie fin dagli albori. Senza sapere che un giorno sarebbero diventati vere e proprie discipline agonistiche.

Le origini dell’atletica leggera, intesa come sport, risalgono all’antica Grecia. Tanto che se ne trova celebrazione in poemi, statue e pittura. Gli sportivi suscitavano già da allora un grande interesse e venivano seguiti e onorati.

Oggi l’atletica leggera è formata da un insieme di diverse discipline olimpiche, che consistono in corse su pista, su strada, campestri o in montagna, marce, salti in elevazione e in estensione, lanci e prove multiple.

Oggi seguire e onorare un atleta o uno sportivo è molto più semplice grazie alla rete.

E lo sa bene Francesco, che è un influencer. Conosciamolo insieme.

Ciao, sono Francesco Maurello.

Ho 25 anni e sono un ex atleta di atletica leggera. Ad oggi continuo ad allenarmi ma principalmente faccio l’allenatore di atletica leggera, il preparatore atletico della prima squadra del Milan femminile e il personal trainer ormai da 5 anni a questa parte.

Il basket è stata la mia prima passione. L’ho praticato fino all’adolescenza, quando ho cominciato con l’atletica leggera e ho scoperto di essere un discreto velocista. I 100 metri sono stati la mia adrenalina più grande e hanno cambiato la mia vita. 
Seguendo la passione per lo sport, mi sono infatti laureato in Scienze Motorie presso l’Università di Milano e sto continuando i miei studi con una laurea magistrale in Scienza, Tecnica e Didattica dello Sport. Inoltre ho conseguito le qualifiche di istruttore federale FIDAL e Personal trainer di 2° livello entrambi riconosciuti dal CONI.

Nella mia esperienza da velocista di atletica leggera ho avuto la fortuna di partecipare a vari campionati italiani, vincendo anche diverse medaglie. Ho preso parte anche a gare importanti a livello nazionale e internazionale. Tutte queste esperienze mi hanno insegnato a essere molto concentrato e determinato nel raggiungere un obiettivo, cosa fondamentale adesso che ho deciso di dedicarmi a distanze come i 10 km e alla mezza maratona.

Aver praticato a livello agonistico per molti anni mi ha aiutato in questo cambio di distanze e di allenamenti, soprattutto nella sopportazione della fatica e nella gestione degli impegni.

I social? Utilizzo molto il mio canale Instagram non solo per trasmettere la mia passione per lo sport, ma anche per motivare i ragazzi che mi seguono.

Per cercare di dare qualche contenuto tecnico in più e approfondire in maniera più articolata, ho aperto il sito Fitness Tips, dove pubblico articoli con riferimenti scientifici su diversi argomenti.

Lo sport per me è uno stile di vita, non un appuntamento obbligatorio fissato in agenda: questo è il consiglio che più mi piace condividere ogni giorno, sia online che offline.